Foto a colori o in bianco e nero??

Eccoci con un nuovo articolo, nel quale vorrei chiarire alcuni aspetti legati alla scelta del bianco e nero in fotografia. Giusto per iniziare è doveroso ricordare che la fotografia, intesa come rappresentazione della realtà, nasce nel 1839 con il procedimento denominato “dagherrotipo” dal nome dell’inventore Dagherre Dagherrotipo .

Questa doverosa premessa, per chiarire che la fotografia nasce in bianco e nero o comunque non ha colori come poi in seguito si fece con le prime pellicole.

Chiarito l’aspetto tecnico, che ovviamente poi con il digitale, ha avuto tutto un altro sviluppo, vorrei farvi riflettere sull’aspetto emozionale di una foto.

Da anni ormai mi sto specializzando nella post-produzione bianco e nero e confrontando nel tempo foto a colori, lavorate e portate poi in un bel bianco e nero, hanno preso vita; hanno ottenuto un valore aggiunto emozionale che solo il bianco e nero è riuscito a dare.

Comprendo e rispetto a chi il bianco e nero non piace, ma vorrei farvi riflettere sul perché?! Per esperienza vi dico che alla fine, nei miei matrimoni, un buon 40% delle foto scelte dagli sposi per l’album, sono foto in bianco e nero!!!

Spesso il bianco e nero e erroneamente associato al “vecchio”, in realtà è molto utilizzato anche in marketing pubblicitario per dare quel valore emozionale aggiunto di cui sopra. Un abbraccio, un sorriso, uno sguardo o un pianto…visti in bianco e nero ti arrivano diritti alla “pancia” e riescono a smuovere anche i cuori più duri!

Ovvio che non mi sognerei mai di fare un bianco e nero su una foto di tramonto, ne tantomeno di un arcobaleno dove al contrario andrei a lavorare sui colori. Per concludere, voglio rassicurare tutti i miei sposini presenti e futuri, diffidenti verso il bianco e nero, che nelle migliaia di foto che si scattano durante un matrimonio, avranno modo di scegliere tra entrambe le soluzioni (colore e bn).

Evviva il bianco e nero…evviva le emozioni che attraverso la fotografia ci regala per sempre!

Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *